Spettacolare weekend di Imperiale Racing a Silverstone nell’International GT Open 2018

04.09.2018 – Due secondi posti assoluti e un terzo posto in PRO AM hanno coronato il weekend appena trascorso per Imperiale Racing, impegnata a Silverstone (UK) nel terzultimo appuntamento stagionale dell’International GT Open 2018.

Il team italiano ha saputo interpretare al meglio la tecnica pista britannica, confermandosi assoluto protagonista con tutte e tre le Lamborghini Huracán GT3 affidate a Giovanni Venturini (ITA) e Jeroen Mul (NL) #63, Riccardo Agostini (ITA) e Rik Breukers (NL) #25, in categoria PRO, Raffaele Giammaria (ITA) e Jia Tong Liang (PRC) #19 in PRO AM.

Il weekend si è aperto con i buoni riscontri cronometrici delle prove libere che hanno permesso agli equipaggi di trovare un ottimo bilanciamento delle vetture in vista della sfida inglese. La prima sessione di qualifiche è entrata nel vivo con l’esaltante prestazione di Breukers, capace di portare la #25 al secondo posto in 1’58.701 a soli nove centesimi dalla pole. Ottima la qualifica di Venturini, che sulla #63 ha fermato i cronometri in 1’58.898 con il quarto miglior tempo ad un soffio (sette centesimi) dalla terza piazza. Soddisfazione anche per Giammaria, che sulla #19 ha svettato in PRO AM con un 1’59.305 che lo ha visto chiudere in sesta posizione assoluta.

Positiva anche la Q2 di domenica mattina. Sulla #63 Mul ha chiuso in 1’58.673 con il terzo miglior tempo dopo un’altra intensa battaglia sul filo dei centesimi. Sesto posto per Agostini, che ha chiuso in 1’59.281 la sua prestazione al volante della #25, mentre Liang ha faticato a trovare il migliore feeling sulla pista britannica e ha chiuso in 2’00.858 con il ventiduesimo posto assoluto e decimo in PRO AM.

In gara uno si sono subito accese le emozioni. Breukers è scattato con determinazione dalla prima fila e ha difeso la posizione della #25 dalle bagarre dei primi giri, mantenendo la seconda piazza fino al pit-stop. Agostini è rientrato in pista all’undicesimo posto dopo aver scontato i 25 secondi di handicap tempo in corsia box e ha iniziato a segnare tempi di grande valore pur in mezzo al traffico chiudendo al nono posto assoluto.

Prestazione decisamente importante quella della #63. Venturini ha conservato il quarto posto nel corso di tutto il suo stint, guidando con determinazione nelle bagarre dei primi giri e restando sempre in contatto con i primi. La strategia di fermarsi per primo al pit-stop si è poi rivelata azzeccata, consentendo a Mul di rientrare in pista al secondo posto per un’entusiasmante rimonta fino a ridosso del leader della gara Marco Cioci sulla Ferrari 488 GT3 #52. Solo la bandiera a scacchi ha fermato la rincorsa quando Mul era ormai arrivato a quattro decimi di gap.

Gara molto positiva per la #19. Giammaria ha guidato con grande esperienza il primo stint, e il feeling pressoché perfetto con la Lamborghini Huracán GT3 gli ha permesso di allungare il proprio turno di guida fermandosi negli ultimi minuti della finestra regolamentare. Liang ha così preso il volante in lotta per il podio PRO AM e ha concretizzato il secondo podio consecutivo dopo quello dell’Hungaroring con il terzo posto di classe e l’undicesimo assoluto sotto alla bandiera a scacchi.

In gara due Mul ha battagliato nelle prime concitate fasi con la Lamborghini Huracan GT3 #27 guidata da Crestani per il terzo posto, prima di fermarsi per il cambio pilota penalizzato da dieci secondi di handicap tempo in seguito al secondo posto ottenuto in gara uno. Entusiasmante il secondo stint di gara con Venturini che negli ultimi giri si è portato a ridosso della Mercedes AMG GT3 #16 guidata da Marcelo Hahn mettendo pressione all’avversario che a poche curve dalla fine ha lasciato strada complice una foratura. L’equipaggio Imperiale Racing ha così chiuso nuovamente al secondo posto nonostante l’handicap tempo, conquistando punti fondamentali per la classifica Piloti che vede i piloti ora al terzo posto con 72 punti a 14 dal leader Mikkel Mac e a soli 5 dalla coppia di piloti BMW Rueda-Saravia.

Notevole anche la progressione della #25 con Agostini prima e Breukers poi che hanno condotto con grande esperienza i rispettivi turni di guida, difendendo la posizione e scegliendo insieme al team un’ottima strategia per il pit-stop, penalizzato anche nel loro caso da 10 secondi di handicap per i risultati positivi ottenuti all’Hungaroring. La loro prestazione si è conclusa con il quinto posto assoluto sotto alla bandiera a scacchi.

Un contatto nel corso del primo giro tra Liang e la Audi R8 LMS #96 di Oliver Wilkinson, poi sanzionato con una penalizzazione, ha costretto il pilota della #19 in testacoda sull’erba, obbligandolo poi a ripartire dal fondo del gruppo. Nonostante la grande determinazione, proseguita anche nel turno di guida di Giammaria, l’equipaggio ha chiuso al diciottesimo posto, decimo in PRO AM.

Imperiale Racing tornerà in pista per l’atteso appuntamento italiano di Monza (ITA) in programma dal 21 al 23 settembre prossimi.

International GT Open | Classifica Team
1. Luzich Racing pt. 75; 2. Imperiale Racing pt. 73; 3. BMW Team Teo Martín pt. 55; 4. RS Racing pt. 29; 5. Ombra Racing pt. 28

International GT Open | Classifica Piloti
1. Mikkel Mac pt. 86; 2. Andrés Saravia – Fran Rueda pt. 77; 3. Giovanni Venturini – Jeroen Mul pt. 72; 4. Alessandro Pier Guidi pt. 70; 5. Damiano Fioravanti pt. 55; 6. Daniele Di Amato pt. 55; 7. Marco Cioci pt. 52; 8. Riccardo Agostini – Rik Breukers pt. 50; 9. Andrea Montermini pt. 50; 10. Kang Ling pt. 42

International GT Open | Classifica Piloti Pro AM
1. Fabrizio Crestani – Miguel Ramos pt. 63; 2. Tom Onslow-Cole – Valentin Pierburg pt. 58; 3. Marcelo Hahn pt. 45; 4. Bradley Ellis – Oliver Wilkinson pt. 38; 5. Alexander West – Michele Rugolo pt. 37; 6. Allam Kodhair pt. 33; 7. Jia Tong Liang – Raffaele Giammaria pt. 27; 8. Stefano Costantini – Alberto Di Folco pt. 21; 9. David Perel – Rinat Salikhov pt. 12; 10. Alan Hellmeister pt. 12

International GT Open 2018 | Calendario Gare
13-15 Aprile – Estoril (P)
4-6 maggio – Paul Ricard (FRA)
8-10 giugno – Spa-Francorchamps (B)
6-8 luglio – Hungaroring (H)
31 agosto-2 settembre – Silverstone (GB)
21-23 settembre – Monza (ITA)
19-21 ottobre – Barcelona (ESP)