Imperiale Racing conquista la vittoria in Pro-Am a Monza con Giammaria-Liang e sale sul podio con Venturini-Mul e Agostini-Breukers

25.09.2018 – Quattro risultati a podio con una vittoria e un secondo posto in Pro-Am e due terzi posti in PRO hanno coronato il weekend appena trascorso per Imperiale Racing, impegnato nell’appuntamento di casa all’Autodromo Nazionale di Monza (ITA) per il penultimo round dell’International GT Open 2018.

Il weekend italiano ha confermato ancora una volta l’ottimo livello prestazionale delle Lamborghini Huracán GT3 affidate a Giovanni Venturini (ITA) e Jeroen Mul (NL) #63, Riccardo Agostini (ITA) e Rik Breukers (NL) #25, in categoria PRO, Raffaele Giammaria (ITA) e Jia Tong Liang (PRC) #19 in Pro-Am, che hanno dimostrato grande determinazione in due gare mai scontate dove alcuni episodi non hanno però permesso ad Imperiale Racing di raccogliere quanto meritato.

Le Lamborghini Huracán GT3 del team italiano si sono confermate protagoniste in entrambe le sessioni di qualifica, dopo l’intenso lavoro del team e degli equipaggi che al venerdì hanno finalizzato la messa a punto delle vetture per le particolari caratteristiche del veloce circuito italiano. In Q1 la battaglia è stata davvero emozionante, con Venturini che al volante della #63 ha realizzato un giro strepitoso fermando i cronometri in 1:46.785 e conquistando il secondo posto a soli 5 millesimi dalla pole. Altrettanto spettacolare la qualifica di Agostini sulla #25, chiusa con il terzo miglior tempo in 1:47.233. Settimo posto in Pro-Am per Liang che con la #19 ha chiuso in 1:48.602.

Le positive sensazioni si sono confermate anche in Q2 con Mul che è tornato a battagliare per la pole e ha chiuso in 1:46.963 al volante della #63 conquistando il terzo posto a poco più di tre decimi dalla migliore prestazione. Ottima la qualifica di Breukers, quarto sulla #25 in 1:47.088, mentre Giammaria in 1:47.554 si è assicurato il quinto posto in Pro-Am.

Difficile gara uno per la #63. Venturini ha difeso ottimamente la sua posizione al via incollandosi agli scarichi di Daniele Di Amato (Ferrari 488 GT3 #11) pronto per affrontare l’avversario. Nel corso dell’undicesimo giro però, alla seconda ripartenza dopo la safety car, un problema tecnico ha costretto il pilota Imperiale Racing al ritiro, parcheggiando a bordo pista alla Biassono.

Rocambolesca anche la partenza di Agostini, finito incolpevolmente in testacoda con la #25 alla prima variante per una toccata di Loris Spinelli sulla Lamborghini Huracán GT3 #90. Il portacolori Imperiale Racing è stato così costretto a ripartire dal fondo del gruppo e si è reso protagonista di un turno di guida esaltante che lo ha visto scalare posizioni prima dello stop per il cambio pilota. Forte dell’handicap tempo favorevole, Breukers ha proseguito nella rimonta e al termine di tutte le soste ai box ha ripreso la terza posizione, cogliendo uno straordinario risultato a podio sotto alla bandiera a scacchi.

Bella anche la gara della #19, con Liang che ha dimostrato grande maturità nel corso del primo stint gestendo con esperienza sia le delicate fasi della partenza e delle bagarre di inizio corsa, sia le ripetute ripartenze dopo la safety car. Nella seconda parte di gara Giammaria ha proseguito con determinazione la rimonta fino al sesto posto, quando una scorretta sportellata di Pier Guidi, al volante della Ferrari 488 GT3 #51, lo ha costretto a cedere due posizioni. Il pilota Imperiale Racing ha così chiuso in ottava posizione, conquistando comunque un importante secondo posto in Pro-Am.

Emozionante gara due, con Mul che ha preso il via sulla #63 determinato a riscattare lo sfortunato epilogo della prima gara. Il pilota olandese ha difeso con grande carattere la posizione nel corso del suo turno di guida, prima di lasciare il volante al compagno di equipaggio. Venturini ha guidato ancora una volta da grande campione, e nonostante l’handicap tempo di 10 secondi è riuscito a confermare il terzo posto sotto alla bandiera a scacchi.

Buona la prestazione della #25, con Breukers prima e Agostini poi che hanno saputo interpretare al meglio le caratteristiche della pista italiana, confermandosi protagonisti in pista grazie anche a ottimi riferimenti cronometrici. L’equipaggio, a fronte anche dell’handicap tempo scontato per il terzo posto di gara uno, ha chiuso in quinta posizione assoluta, importante per la classifica team.

Entusiasmante la gara della #19. Giammaria nel primo stint non ha commesso errori e con un ottimo passo gara si è candidato per un risultato di spessore in Pro-Am. La perfetta strategia adottata dal muretto dei box, che ha ritardato la sosta nell’ultima parte della finestra dei pit-stop, ha permesso a Liang di tornare in pista in un momento favorevole per finalizzare la prestazione del compagno di equipaggio, con il pilota cinese che ha conquistato una bellissima vittoria in Pro-Am e il nono posto assoluto.

International GT Open | Classifica Team
1. Luzich Racing pt. 90; 2. Imperiale Racing pt. 88; 3. BMW Team Teo Martín pt. 73; 4. RS Racing pt. 37; 5. Ombra Racing pt. 32

International GT Open | Classifica Piloti
1. Mikkel Mac pt. 107; 2. Andrés Saravia – Fran Rueda pt. 104; 3. Alessandro Pier Guidi pt. 91; 4. Giovanni Venturini – Jeroen Mul pt. 82; 5. Daniele Di Amato pt. 71; 6. Riccardo Agostini – Rik Breukers pt. 66; 7. Andrea Montermini pt. 66

International GT Open | Classifica Piloti Pro AM
1. Fabrizio Crestani – Miguel Ramos pt. 70; 2. Tom Onslow-Cole – Valentin Pierburg pt. 60; 3. Marcelo Hahn pt. 55; 4. Jia Tong Liang – Raffaele Giammaria pt. 45; 5. Bradley Ellis – Oliver Wilkinson pt. 38

International GT Open 2018 | Calendario Gare
13-15 Aprile – Estoril (P)
4-6 maggio – Paul Ricard (FRA)
8-10 giugno – Spa-Francorchamps (B)
6-8 luglio – Hungaroring (H)
31 agosto-2 settembre – Silverstone (GB)
21-23 settembre – Monza (ITA)
19-21 ottobre – Barcelona (ESP)