Imperiale Racing sul podio di Vallelunga nel Campionato Italiano Gran Turismo 2018

11.09.2018 – Un terzo posto in gara due al termine di un weekend decisamente spettacolare ha chiuso l’impegno di Imperiale Racing sul circuito di Vallelunga (ITA), terzultimo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo 2018.

Il team italiano, presente sul circuito Piero Taruffi per una seconda gara spot nella massima serie tricolore per vetture Gran Turismo, si è confermato grande protagonista con le Lamborghini Huracán GT3 affidate agli equipaggi composti da Vito Postiglione (ITA) e Franck Perera (FRA) #16, Raffaele Giammaria (ITA) e Jia Tong Liang (PRC) #36.

Fin dalle prove libere i piloti Imperiale Racing hanno segnato tempi di assoluto valore, confermando l’ottimo livello di performance anche nelle due sessioni di qualifiche. In Q1 Perera, al debutto con il team italiano, ha dimostrato ancora una volta di essere uno dei principali specialisti sul giro secco, fermando i cronometri in 1’31.324 e conquistando la terza posizione in griglia al volante della #16. Liang, sulla #36, ha invece chiuso la sua prestazione in 1’32.143 con l’ottavo miglior tempo.

In Q2 spettacolare battaglia per la pole position. Sulla #36 Giammaria ha fermato i cronometri in 1’30.899 ed ha mancato la partenza in prima posizione per soli 63 millesimi dopo una sessione emozionante che lo ha visto confrontarsi con Zampieri (Lamborghini Huracán GT3 #63) e Fisichella (Ferrari 488 Evo #27). Alle sue spalle ottima la qualifica di Postiglione, quarto al volante della #16 in 1’31.12.

Gara uno ha preso il via davanti ad un pubblico numeroso e appassionato. Sulla #16 Perera ha avuto subito uno spunto vincente ed ha infilato l’Audi R8 LMS #7 di Matti Drudi artigliando nelle primissime battute il secondo posto. Il pilota francese ha mantenuto la posizione per tutto il suo turno di guida fino alla sosta ai box per il cambio pilota. Rientrato in pista al quarto posto in relazione all’handicap tempo di 20 secondi per i risultati nel weekend del Mugello, Postiglione si è reso protagonista di una strepitosa battaglia a tre con Drudi e Fisichella nella parte finale della gara. Il pilota Imperiale Racing ha difeso con grande esperienza la posizione dagli attacchi della Ferrari 488 Evo #27 ed ha chiuso al quarto posto sul traguardo.

Più sfortunata la gara della #36. Liang ha evitato pericolosi contatti nelle concitate fasi iniziali e ha mantenuto la posizione fino al cambio pilota, consegnando la vettura al compagno di equipaggio. Giammaria è rientrato in pista determinato a recuperare, ma nel tentativo di sopravanzare la Lamborghini Huracán GT3 #19 di Lorenzo Veglia, il pilota Imperiale Racing ha messo due ruote sull’erba, tradito da un cambio di direzione dell’avversario, ed è finito in testacoda attraversando tutta la via di fuga e rischiando il contatto con lo stesso Veglia. A quel punto il team ha preferito ritirare la vettura per verificare eventuali danni e prepararsi per la seconda gara.

Altrettanto spettacolare gara due. Postiglione ha preso il via sulla #16 ed ha subito scalato una posizione ai danni di Giammaria. I due piloti si sono quindi resi protagonisti di una bella battaglia, con Giammaria che è tornato davanti a ridosso della finestra dei pit-stop. Rientrato in pista dopo aver scontato l’handicap tempo di 5 secondi, Perera ha superato il compagno di colori Liang per il terzo posto e ha progressivamente ridotto il distacco Lamborghini Huracán GT3 #63 di Altoè senza trovare un varco per il sorpasso. Il francese ha così chiuso ottimamente al terzo posto sotto alla bandiera a scacchi, centrando il podio alla prima gara con Imperiale Racing.

Sulla #36, dopo il bellissimo stint di Giammaria, salito al terzo posto a ridosso del cambio pilota, Liang è rientrato nel mezzo della bagarre ed è sceso al quarto posto a favore di Perera. Con grande personalità il pilota cinese ha difeso la posizione fino alle concitate fasi finali, quando è stato costretto al ritiro per un problema tecnico a poche curve dal traguardo.