Imperiale Racing chiude al secondo posto il Lamborghini Super Trofeo Europa 2018 nel weekend delle Finali Mondiali a Vallelunga

20.11.2018 – Il secondo posto assoluto nel Lamborghini Super Trofeo Europa 2018 con Vito Postiglione e Karol Basz e uno stupendo podio di Hans Fabri in LC hanno concluso la stagione sportiva di Imperiale Racing, impegnato nel weekend appena trascorso sul circuito di Vallelunga (ITA) dove si sono disputate anche le Finali Mondiali.

Il team italiano ha vissuto un weekend più difficile rispetto alle aspettative ma ha saputo comunque reagire alle avversità grazie alla determinazione degli equipaggi che hanno portato in pista le Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO: Vito Postiglione (ITA) e Karol Basz (PL) #44 in PRO, Davide Venditti (ITA) e Massimo Mantovani (ITA) #53 in Pro-Am e Hans Fabri (NL) #88 in LC.

L’intenso round conclusivo si è dimostrato tosto fin dalle prime sessioni di prove libere, dove i distacchi sono stati da subito molto corti, anticipazione di una sfida che si è giocata sui centesimi di secondo per tutto il weekend. La prima sessione di qualifica ha visto Postiglione chiudere al quinto posto al volante della #44 in 1’31.588, con un altrettanto positivo Venditti che in 1’32.852 si è assicurato il settimo posto in Pro-Am sulla #53. Sulla #88 Fabri ha chiuso in 1’38.795 con il quarto miglior tempo in LC.

In Q2 ottimo giro di Basz che in 1’31.906 ha portato la #44 al quarto posto, mentre Mantovani sulla #53 ha chiuso con il nono tempo di Pro-Am in 1’34.067. In LC Fabri ha replicato il risultato della prima sessione, qualificando la #88 ancora una volta al quarto posto in 1’36.043.

Subito grandi emozioni in gara uno, con Postiglione che ha immediatamente rotto gli indugi e si è presentato alla prima staccata al secondo posto in lotta con l’inglese James Pull (#3) finito poi in testacoda. Postiglione si è così lanciato all’inseguimento della prima posizione, ma un drive through deciso dai Commissari Sportivi per partenza anticipata ha costretto l’equipaggio Imperiale Racing a ripartire dalle retrovie. Entrambi i piloti si sono resi protagonisti di una spettacolare rimonta a suon di sorpassi, conclusa da Basz, salito per il secondo stint, con il nono posto finale.

Regolare la prestazione della #53. Venditti è stato subito aggressivo nelle prime fasi e ha saputo concretizzare uno stint molto positivo prima di lasciare il volante a Mantovani. Il compagno di equipaggio ha proseguito con costanza fino al settimo posto di Pro-Am.

Gara da incorniciare per Fabri in LC. Il pilota olandese ha preso subito grande confidenza con la pista italiana ed ha saputo approfittare di tutte le occasioni che gli si sono presentate. Grazie ad un passo gara consistente, il pilota della #88 ha scalato una posizione ed ha conquistato un positivo terzo posto, secondo podio stagionale dopo quello artigliato a Misano lo scorso giugno.

Meno positiva gara due. Sulla #44 Basz ha avuto un ottimo scatto dalla seconda fila, ma la bagarre del primo giro non lo ha favorito e lo ha visto scendere al sesto posto. Proprio mentre il pilota polacco stava inanellando giri veloci per tornare all’attacco delle prime posizioni, un problema tecnico lo ha costretto ad un prematuro ritiro. Con questo episodio, l’equipaggio Imperiale Racing non ha potuto completare la battaglia per la vittoria nel Super Trofeo Lamborghini che ha visto Postiglione e Basz cogliere il secondo posto al termine di una stagione da assoluti protagonisti.
Gara complessa anche per la #53, che dopo l’ottimo turno di guida di Mantovani ha visto Venditti salire fino all’ottavo posto assoluto e quarto in Pro-Am. Una toccata nelle fasi finali ha però costretto l’equipaggio a parcheggiare la Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO ai box.

Nuovamente da sottolineare la prestazione di Fabri, che anche in questa occasione è stato protagonista in LC. Il pilota olandese ha sfiorato il secondo podio consecutivo ed ha chiuso quarto di classe.

L’azione del weekend è proseguita sabato e domenica con le Finali Mondiali, in un turbine di colpi di scena che non hanno consentito ad Imperiale Racing di raccogliere quanto meritato. Hans Fabri non ha preso parte alle gare per motivi famigliari che lo hanno costretto a lasciare il circuito, con i soli equipaggi #44 e #53 a difendere i colori del team di Mirandola.

Nella Q1, Basz al volante della #44 ha staccato il nono tempo tra gli equipaggi PRO fermando i cronometri in 1’31.985, mentre in Pro-Am, Mantovani sulla #53 ha chiuso la sua prestazione in 1’33.723 con il dodicesimo tempo. Nella Q2 Postiglione ha messo in pista tutta la sua determinazione e ha chiuso in 1’31.911 con il quinto tempo a poco meno di quattro decimi dalla pole. Sulla #53 bene Venditti, che in 1’32.723 si è qualificato all’undicesimo posto in Pro-Am.

In gara uno partenza con il coltello tra i denti per Basz che, motivato a recuperare fin da subito posizioni, si è reso protagonista con una guida decisamente spettacolare. Il pilota della #44 è stato però costretto a due divagazioni sull’erba per evitare contatti con gli avversari e proprio a causa di questi fuori pista i detriti raccolti hanno ostruito i condotti del radiatore dell’acqua facendo innalzare le temperature, con il team che ha preferito fermare la vettura ai box. Purtroppo il problema non si è potuto risolvere in tempo per gara due e l’equipaggio non ha così potuto prendere parte alla seconda ed ultima gara delle Finali Mondiali.

Grande rimonta della #53 in gara uno, con Mantovani che ha trovato un grande feeling in pista e ha saputo rimontare posizioni prima del pit stop. Venditti ha proseguito in questo crescendo prestazionale anche nel suo turno di guida, concluso con un ottimo sesto posto Pro-Am dopo aver scalato ben sei posizioni. La magia non si è ripetuta in gara due, dove ancor prima di transitare sotto al semaforo di partenza, Venditti è rimasto coinvolto in un incidente di gruppo ed ha dovuto parcheggiare a bordo pista.

La stagione di Imperiale Racing nel Lamborghini Super Trofeo si è così conclusa con un importante bottino di 4 pole positions, 4 vittorie, 2 secondi posti e 3 terzi posti grazie al fondamentale apporto dei piloti, dei partners e di tutto il team che ha lavorato con grande determinazione dalla prima all’ultima gara. Nei prossimi mesi il team italiano svelerà anche i programmi per la sicuramente avvincente stagione 2019.

Lamborghini Super Trofeo Europe 2018 | Calendario Gare
21-22 aprile – Monza (ITA)
19-20 maggio – Silverstone (UK)
23-24 giugno – Misano (ITA)
27-28 luglio – Spa-Francorchamps (B)
15-16 settembre – Nürburgring (GER)
➤ 15-18 novembre – Vallelunga + World Final (ITA)

Imperiale Racing affronta a Vallelunga la sfida finale per il Lamborghini Super Trofeo Europa 2018 e le Finali Mondiali

12.11.2018 – Il gran finale della stagione 2018 di Imperiale Racing è entrato nel vivo con l’ultimo decisivo appuntamento del Lamborghini Super Trofeo Europa 2018 e con le Finali Mondiali Lamborghini, in programma nella settimana in corso sul circuito di Vallelunga (ITA).

Il team italiano sarà chiamato quindi ad un doppio appuntamento con le tre Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO affidate agli equipaggi titolari composti da Vito Postiglione (ITA) e Karol Basz (PL) #44 in PRO, Davide Venditti (ITA) e Massimo Mantovani (ITA) #53 in PRO AM e Hans Fabri (NL) #88 in LC. Grazie all’ottimo crescendo prestazionale, Postiglione e Basz si presenteranno all’ultimo round del Lamborghini Super Trofeo Europa 2018 con 111 punti e 10 lunghezze di vantaggio sui diretti inseguitori.

L’obiettivo sul circuito italiano che sorge nella campagna romana, sarà quello di concretizzare questa importante occasione, al termine di una stagione esaltante che ha visto gli equipaggi Imperiale Racing rivelarsi protagonisti in tutti gli appuntamenti su alcune delle piste più prestigiose d’Europa. Il teatro di questo imperdibile appuntamento saranno i 4.085 metri dell’Autodromo Piero Taruffi, una pista particolarmente completa che combina tratti molto veloci ad impegnative curve ad ampio raggio dove sarà fondamentale non solo un ottimo bilanciamento ma anche grande abilità di guida.

Il rettilineo dei box e la successiva Curva Grande portano alla fondamentale staccata della Cimini 1 dove sarà possibile tentare dei sorpassi. Un secondo allungo porta ad un’altra staccata importante, quella della Campagnano, mentre la curva Soratte immette nella guidata seconda parte, più lenta e con una continua successione di cambi di direzione fino alla curva Roma che riporta infine sul rettilineo di partenza.

Il programma del weekend sarà particolarmente intenso. Dopo la prima sessione di test collettivi già al lunedì, martedì i piloti scenderanno nuovamente in pista raggruppati per categorie: AM e LC alle 10:35 (GMT +2) e alle 14:50, PRO e PRO AM alle 12:10 e alle 15:55. Giovedì apriranno le prove libere del Lamborghini Super Trofeo Europa alle 9:20 e 11:50 (AM+LC) e alle 10:10 e 12:40 (PRO+PRO AM). Alle 14:30 i piloti AM ed LC si sfideranno per le due sessioni di qualifica, seguiti da PRO e PRO AM alle 15:30. Venerdì gara uno AM+LC scatterà alle 10:20, mentre PRO+PRO AM saranno protagonisti alle 11:40. Gara due sarà rispettivamente alle 14:20 e alle 15:40.

Sabato sarà la volta delle Finali Mondiali Lamborghini 2018 con le prime due sessioni di warm-up alle 8:30 e 8:55. Tutte le categorie affronteranno poi Q1 e Q2 a partire dalle 9:30 con AM ed LC seguite da PRO AM alle 10:30 e PRO alle 11:30. Gara uno AM+LC scatterà alle 13:30 mentre per PRO+PRO AM i semafori si spegneranno alle 15:10. Domenica gran finale con gara due, AM+LC alle 10:00 mentre PRO e PRO AM alle 14:25.

Tutte le gare saranno seguite in live streaming dal sito ufficiale www.squadracorse.lamborghini.com/live-streaming e dalla pagina Facebook @LamborghiniSquadraCorse per un weekend di intese emozioni.

Lamborghini Super Trofeo Europe 2018 | Classifica piloti PRO
1. Postiglione-Basz pt. 111; 2. Altoè pt. 101; 3. Galbiati-De Narda pt. 77; 4. Zampieri pt. 76; 5. Pull-Snoeks pt. 65

Lamborghini Super Trofeo Europe 2018 | Classifica team
1. Antonelli Motorsport pt. 52; 2. Bonaldi Motorsport pt. 44; 3. Imperiale Racing pt. 40; 4. VS Racing pt. 16; 5. MSG Motorsport pt. 16

Lamborghini Super Trofeo Europe 2018 | Calendario Gare
21-22 aprile – Monza (ITA)
19-20 maggio – Silverstone (UK)
23-24 giugno – Misano (ITA)
27-28 luglio – Spa-Francorchamps (B)
15-16 settembre – Nürburgring (GER)
➤ 15-18 novembre – Vallelunga + World Final (ITA)

Imperiale Racing vince a Barcellona e festeggia il secondo titolo team consecutivo nell’International GT Open 2018

23.10.2018 – Un weekend fantastico con la prima vittoria stagionale nella categoria PRO e il secondo successo consecutivo nella classifica team ha concluso a Barcellona (ESP) la seconda stagione di Imperiale Racing nell’International GT Open 2018.

Il team italiano ha così centrato l’obiettivo della vigilia grazie ad una prestazione di spessore in cui tutta la squadra ha lavorato con determinazione per raggiungere l’affermazione fra i team. Un percorso sportivo che ha visto Imperiale Racing protagonista in tutti gli appuntamenti dell’anno con più di dieci risultati a podio tra cui sette secondi posti, quattro terzi, la stupenda vittoria in Pro-Am di Monza e la meritata affermazione nell’ultima gara dell’anno.

Un risultato che ha premiato la competitività delle Lamborghini Huracán GT3 preparate nella factory di Mirandola affidate anche in questa occasione agli equipaggi titolari composti da Giovanni Venturini (ITA) e Jeroen Mul (NL) #63, Riccardo Agostini (ITA) e Rik Breukers (NL) #25, in categoria PRO, Raffaele Giammaria (ITA) e Jia Tong Liang (PRC) #19 in Pro-Am. Un weekend finale, quello di Barcellona, dove i piloti non si sono mai risparmiati confermando il loro valore in uno degli appuntamenti più combattuti della stagione con trenta vettura al via.

Lo spettacolo è iniziato in Q1 con la grande prestazione di Breukers che ha portato la #25 al quarto posto in 1:43.818, a quattro decimi dalla pole, mentre Mul ha fermato i cronometri in 1:44.226 al volante della #63 chiudendo in decima posizione assoluta dopo una sessione particolarmente serrata. Liang ha invece faticato a mettere insieme il suo miglior giro e ha chiuso al venticinquesimo posto in 1:46.090.

Il grande lavoro svolto da tutto il team per rendere competitive le vetture sul giro singolo si è confermato in Q2, con uno spettacolare Venturini che ha portato la #63 in prima fila a soli 87 millesimi dalla pole con il secondo miglior giro in 1:43.205. Giammaria sulla #19 ha chiuso al terzo posto Pro-Am, settimo assoluto, in 1:43.498 mentre Agostini ha segnato l’ottavo tempo in 1:43.522 al volante della #25.

Il grande weekend di Imperiale Racing si è concretizzato in gara uno con una prestazione di assoluto rilievo della #25. Al via Breukers ha mantenuto la posizione senza prendere rischi nelle concitate fasi iniziali. Dopo il pit-stop Agostini ha approfittato di un’indecisione di Pierburg (Mercedes AMG GT3 #20) per artigliare la prima posizione, difesa fino al traguardo con autorevolezza. Purtroppo una penalizzazione per un’irregolarità in partenza ha poi classificato l’equipaggio al quarto posto.

A sua volta Mul ha guidato la #63 nella prima parte di gara con determinazione e costanza. Il pilota olandese ha infatti inanellato alcuni bellissimi sorpassi fermandosi tra i primi all’apertura della finestra dei pit stop subito dopo una neutralizzazione con safety-car. Venturini, rientrato in pista al nono posto a causa dell’handicap tempo di 15 secondi, ha concretizzato uno stint da manuale, chiuso dopo un’emozionante rimonta al secondo posto sotto alla bandiera a scacchi.

Più complessa la gara della #19. Liang ha guidato un ottimo primo stint dove ha saputo recuperare diverse posizioni prima di cedere il volante a Giammaria. L’italiano non si è a sua volta risparmiato rimontando fino al sedicesimo posto assoluto e sesto in Pro-Am pur avendo scontato un handicap tempo di 15 secondi.

In gara due le vetture di Imperiale Racing hanno offerto al pubblico uno spettacolo da applausi. Da manuale la gara della #25. Grande scatto di Agostini che al via ha subito recuperato due posizioni guidando con determinazione fino al pit-stop. Rientrato in pista al secondo posto sfruttando un’ottima strategia del muretto, Breukers ha inanellato una serie di tempi sul giro impressionanti arrivando ben presto a ridosso della Ferrari 488 GT3 #51 di Mikkel Mac. A otto giri dalla fine il ventenne olandese ha rotto gli indugi mettendo a segno un sorpasso spettacolare che gli ha consentito di involarsi verso il traguardo bissando il successo di gara uno, peraltro cancellato dalla penalizzazione.

Applausi anche per Venturini che sulla #63 si è reso protagonista di una partenza entusiasmante coronata da uno splendido sorpasso su Fran Rueda (BMW M6 GT3 #47) che gli ha permesso di passare al comando già al quinto giro e allungare sugli avversari. Il pesante handicap tempo accumulato nelle gare precedenti terminate a podio e un drive through inflitto per una toccata di Mul con Montermini (Ferrari 488 GT3 #16) hanno rallentato la seconda parte di gara, con l’olandese che ha chiuso al diciassettesimo posto assoluto.

Ancora una volta complessa la gara della #19. Giammaria ha guidato con esperienza nel primo stint, allungando il suo turno di guida forte di un ottimo feeling con la vettura. Nella seconda parte di gara Liang è rimasto coinvolto in diverse bagarre che non gli hanno consentito di sfruttare tutto il potenziale della Lamborghini Huracán GT3 e ha chiuso al ventitreesimo posto assoluto.

Giorgio Ferro (Imperiale Racing, Direttore Motorsport)
“Siamo molto contenti di aver raggiunto l’obiettivo stagionale di confermarci al vertice della speciale classifica relativa ai team in un’edizione particolarmente combattuta dell’International GT Open. Due Campionati consecutivi vinti (oltre al successo assoluto di Giovanni Venturini nella Classifica Piloti 2017) sono la dimostrazione oggettiva che in questi due anni in Imperiale Racing siamo stati in grado di coniugare passione, competenze e organizzazione. Merito di meccanici eccellenti, di uno staff tecnico-sportivo preparato e di un pacchetto piloti che fin dal primo giorno ha affrontato tutti gli impegni con grandissima professionalità e concentrazione. Il tutto corroborato dal prezioso coordinamento di Lamborghini Squadra Corse. Al termine di due anni di successi importanti di squadra ci tengo dunque a ringraziare tutti quanti per il loro preziosissimo contributo”.

International GT Open | Classifica Team
1. Imperiale Racing pt. 110; 1. Luzich Racing pt. 100; 3. BMW Team Teo Martín pt. 79; 4. Ombra Racing pt. 42; 5. RS Racing pt. 37

International GT Open | Classifica Piloti
1. Mikkel Mac pt. 124; 2. Andrés Saravia – Fran Rueda pt. 114; 3. Alessandro Pier Guidi pt. 108; 4. Giovanni Venturini – Jeroen Mul pt. 94; 5. Riccardo Agostini – Rik Breukers pt. 89; 6. Damiano Fioravanti pt. 78; 7. Daniele Di Amato pt. 71; 8. Andrea Montermini pt. 66; 9. Marco Cioci pt. 59; 10. Tom Onslow-Cole – Valentin Pierburg pt. 55

International GT Open | Classifica Piloti Pro AM
1. Tom Onslow-Cole – Valentin Pierburg pt. 78; 2. Miguel Ramos – Fabrizio Crestani pt. 80; 3. Marcelo Hahn pt. 58; 4. Bradley Ellis – Oliver Wilkinson pt. 48; 5. Jia Tong Liang – Raffaele Giammaria pt. 47; 6. Alexander West – Michele Rugolo pt. 37; 7. Allam Khodair pt. 36; 8. Allan Hellmeister pt. 22; 9. David Perel – Rinat Salikhov pt. 22; 10. Stefano Costantini – Alberto Di Folco pt. 21

International GT Open 2018 | Calendario Gare
13-15 Aprile – Estoril (P)
4-6 maggio – Paul Ricard (FRA)
8-10 giugno – Spa-Francorchamps (B)
6-8 luglio – Hungaroring (H)
31 agosto-2 settembre – Silverstone (GB)
21-23 settembre – Monza (ITA)
19-21 ottobre – Barcelona (ESP)

Imperiale Racing a Barcellona per il Gran Finale dell’International GT Open 2018

18.10.2018 – La stagione di Imperiale Racing nell’International GT Open 2018 arriva al suo spettacolare epilogo con l’appuntamento conclusivo che si disputerà a Barcellona (ESP) dal 19 al 21 ottobre prossimi.

Il team italiano, al termine di una stagione ricca di emozioni e adrenalina, schiererà le Lamborghini Huracán GT3 affidate come di consueto agli equipaggi titolari composti da Giovanni Venturini (ITA) e Jeroen Mul (NL) #63, Riccardo Agostini (ITA) e Rik Breukers (NL) #25, entrambi in categoria PRO, Raffaele Giammaria (ITA) e Jia Tong Liang (PRC) #19 in PRO AM. Dopo oltre dieci risultati a podio di cui sei secondi posti, quattro terzi posti e la bellissima vittoria in PRO AM ottenuta nell’ultimo appuntamento a Monza, Imperiale Racing si presenterà sul circuito spagnolo in lizza per la classifica Team dove attualmente occupa la seconda posizione a sole due lunghezze da Luzich Racing.

La pista di Barcellona, da diverse stagioni teatro dell’ultimo round dell’International GT Open, offrirà anche quest’anno uno spettacolo imperdibile con i suoi suggestivi 4.665 metri che già in altre occasioni si sono rivelati determinanti per la classifica. Usato spesso come tracciato test per la sua completezza, il Circuit de Catalunya apre con il lunghissimo rettilineo dei box e il primo settore molto veloce fino alla staccata della curva Repsol. La parte centrale si suddivide in una prima sezione guidata prima del rettilineo che anticipa il tornante Caixa, la curva più stretta del circuito. L’ultimo settore è sicuramente quello più tecnico, con molti cambi di direzione compresa la variante RACC e la curva Catalunya che riporta sul rettifilo centrale.

Il weekend inizierà in questa occasione già al giovedì con due sessioni di test da un’ora ciascuna alle 13:00 e alle 15:00 (GMT +2). Il programma proseguirà venerdì con i due turni di prove libere in programma venerdì alle 10:45 e alle 14:55 (GMT +2). Sabato la sfida entrerà nel vivo con il primo turno di qualifiche (Q1) in pista alle 11:05 e con gara uno che scatterà alle 15:40. Domenica i piloti si sfideranno nuovamente per la pole nella Q2 delle 10:20 mentre alle 14:15 si spegneranno i semafori per l’ultima gara della stagione 2018.

Per gli appassionati italiani sarà possibile seguire entrambe le gare su RAI Sport (CH 58 DTT) sabato in differita alle 16:10 e domenica alle 14:10 in diretta, mentre il sito ufficiale dell’International GT Open www.gtopen.net garantirà il live streaming di entrambe le sfide.

International GT Open | Classifica Team
1. Luzich Racing pt. 90; 2. Imperiale Racing pt. 88; 3. BMW Team Teo Martín pt. 73; 4. RS Racing pt. 37; 5. Ombra Racing pt. 32

International GT Open | Classifica Piloti
1. Mikkel Mac pt. 107; 2. Andrés Saravia – Fran Rueda pt. 104; 3. Alessandro Pier Guidi pt. 91; 4. Giovanni Venturini – Jeroen Mul pt. 82; 5. Daniele Di Amato pt. 71; 6. Riccardo Agostini – Rik Breukers pt. 66; 7. Andrea Montermini pt. 66

International GT Open | Classifica Piloti Pro AM
1. Fabrizio Crestani – Miguel Ramos pt. 70; 2. Tom Onslow-Cole – Valentin Pierburg pt. 60; 3. Marcelo Hahn pt. 55; 4. Jia Tong Liang – Raffaele Giammaria pt. 45; 5. Bradley Ellis – Oliver Wilkinson pt. 38

International GT Open 2018 | Calendario Gare
13-15 Aprile – Estoril (P)
4-6 maggio – Paul Ricard (FRA)
8-10 giugno – Spa-Francorchamps (B)
6-8 luglio – Hungaroring (H)
31 agosto-2 settembre – Silverstone (GB)
21-23 settembre – Monza (ITA)
19-21 ottobre – Barcelona (ESP)

Imperiale Racing conquista la vittoria in Pro-Am a Monza con Giammaria-Liang e sale sul podio con Venturini-Mul e Agostini-Breukers

25.09.2018 – Quattro risultati a podio con una vittoria e un secondo posto in Pro-Am e due terzi posti in PRO hanno coronato il weekend appena trascorso per Imperiale Racing, impegnato nell’appuntamento di casa all’Autodromo Nazionale di Monza (ITA) per il penultimo round dell’International GT Open 2018.

Il weekend italiano ha confermato ancora una volta l’ottimo livello prestazionale delle Lamborghini Huracán GT3 affidate a Giovanni Venturini (ITA) e Jeroen Mul (NL) #63, Riccardo Agostini (ITA) e Rik Breukers (NL) #25, in categoria PRO, Raffaele Giammaria (ITA) e Jia Tong Liang (PRC) #19 in Pro-Am, che hanno dimostrato grande determinazione in due gare mai scontate dove alcuni episodi non hanno però permesso ad Imperiale Racing di raccogliere quanto meritato.

Le Lamborghini Huracán GT3 del team italiano si sono confermate protagoniste in entrambe le sessioni di qualifica, dopo l’intenso lavoro del team e degli equipaggi che al venerdì hanno finalizzato la messa a punto delle vetture per le particolari caratteristiche del veloce circuito italiano. In Q1 la battaglia è stata davvero emozionante, con Venturini che al volante della #63 ha realizzato un giro strepitoso fermando i cronometri in 1:46.785 e conquistando il secondo posto a soli 5 millesimi dalla pole. Altrettanto spettacolare la qualifica di Agostini sulla #25, chiusa con il terzo miglior tempo in 1:47.233. Settimo posto in Pro-Am per Liang che con la #19 ha chiuso in 1:48.602.

Le positive sensazioni si sono confermate anche in Q2 con Mul che è tornato a battagliare per la pole e ha chiuso in 1:46.963 al volante della #63 conquistando il terzo posto a poco più di tre decimi dalla migliore prestazione. Ottima la qualifica di Breukers, quarto sulla #25 in 1:47.088, mentre Giammaria in 1:47.554 si è assicurato il quinto posto in Pro-Am.

Difficile gara uno per la #63. Venturini ha difeso ottimamente la sua posizione al via incollandosi agli scarichi di Daniele Di Amato (Ferrari 488 GT3 #11) pronto per affrontare l’avversario. Nel corso dell’undicesimo giro però, alla seconda ripartenza dopo la safety car, un problema tecnico ha costretto il pilota Imperiale Racing al ritiro, parcheggiando a bordo pista alla Biassono.

Rocambolesca anche la partenza di Agostini, finito incolpevolmente in testacoda con la #25 alla prima variante per una toccata di Loris Spinelli sulla Lamborghini Huracán GT3 #90. Il portacolori Imperiale Racing è stato così costretto a ripartire dal fondo del gruppo e si è reso protagonista di un turno di guida esaltante che lo ha visto scalare posizioni prima dello stop per il cambio pilota. Forte dell’handicap tempo favorevole, Breukers ha proseguito nella rimonta e al termine di tutte le soste ai box ha ripreso la terza posizione, cogliendo uno straordinario risultato a podio sotto alla bandiera a scacchi.

Bella anche la gara della #19, con Liang che ha dimostrato grande maturità nel corso del primo stint gestendo con esperienza sia le delicate fasi della partenza e delle bagarre di inizio corsa, sia le ripetute ripartenze dopo la safety car. Nella seconda parte di gara Giammaria ha proseguito con determinazione la rimonta fino al sesto posto, quando una scorretta sportellata di Pier Guidi, al volante della Ferrari 488 GT3 #51, lo ha costretto a cedere due posizioni. Il pilota Imperiale Racing ha così chiuso in ottava posizione, conquistando comunque un importante secondo posto in Pro-Am.

Emozionante gara due, con Mul che ha preso il via sulla #63 determinato a riscattare lo sfortunato epilogo della prima gara. Il pilota olandese ha difeso con grande carattere la posizione nel corso del suo turno di guida, prima di lasciare il volante al compagno di equipaggio. Venturini ha guidato ancora una volta da grande campione, e nonostante l’handicap tempo di 10 secondi è riuscito a confermare il terzo posto sotto alla bandiera a scacchi.

Buona la prestazione della #25, con Breukers prima e Agostini poi che hanno saputo interpretare al meglio le caratteristiche della pista italiana, confermandosi protagonisti in pista grazie anche a ottimi riferimenti cronometrici. L’equipaggio, a fronte anche dell’handicap tempo scontato per il terzo posto di gara uno, ha chiuso in quinta posizione assoluta, importante per la classifica team.

Entusiasmante la gara della #19. Giammaria nel primo stint non ha commesso errori e con un ottimo passo gara si è candidato per un risultato di spessore in Pro-Am. La perfetta strategia adottata dal muretto dei box, che ha ritardato la sosta nell’ultima parte della finestra dei pit-stop, ha permesso a Liang di tornare in pista in un momento favorevole per finalizzare la prestazione del compagno di equipaggio, con il pilota cinese che ha conquistato una bellissima vittoria in Pro-Am e il nono posto assoluto.

International GT Open | Classifica Team
1. Luzich Racing pt. 90; 2. Imperiale Racing pt. 88; 3. BMW Team Teo Martín pt. 73; 4. RS Racing pt. 37; 5. Ombra Racing pt. 32

International GT Open | Classifica Piloti
1. Mikkel Mac pt. 107; 2. Andrés Saravia – Fran Rueda pt. 104; 3. Alessandro Pier Guidi pt. 91; 4. Giovanni Venturini – Jeroen Mul pt. 82; 5. Daniele Di Amato pt. 71; 6. Riccardo Agostini – Rik Breukers pt. 66; 7. Andrea Montermini pt. 66

International GT Open | Classifica Piloti Pro AM
1. Fabrizio Crestani – Miguel Ramos pt. 70; 2. Tom Onslow-Cole – Valentin Pierburg pt. 60; 3. Marcelo Hahn pt. 55; 4. Jia Tong Liang – Raffaele Giammaria pt. 45; 5. Bradley Ellis – Oliver Wilkinson pt. 38

International GT Open 2018 | Calendario Gare
13-15 Aprile – Estoril (P)
4-6 maggio – Paul Ricard (FRA)
8-10 giugno – Spa-Francorchamps (B)
6-8 luglio – Hungaroring (H)
31 agosto-2 settembre – Silverstone (GB)
21-23 settembre – Monza (ITA)
19-21 ottobre – Barcelona (ESP)

Imperiale Racing all’Autodromo di Monza per il penultimo round dell’International GT Open 2018

20.09.2018 – Imperiale Racing tornerà in pista il prossimo weekend per l’unico appuntamento italiano dell’International GT Open 2018 in programma all’Autodromo Nazionale di Monza.

Dopo l’ottima prestazione di Silverstone che ha confermato il team italiano tra gli assoluti protagonisti per la lotta ai titoli piloti e team, la sfida proseguirà tra le leggendarie curve del Monza ENI Circuit, penultimo round di una stagione fino ad ora appassionante e spettacolare. Sulla pista di casa, Imperiale Racing potrà contare sull’affetto degli appassionati e schiererà le Lamborghini Huracán GT3 affidate come di consueto agli equipaggi titolari composti da Giovanni Venturini (ITA) e Jeroen Mul (NL) #63, Riccardo Agostini (ITA) e Rik Breukers (NL) #25, entrambi in categoria PRO, Raffaele Giammaria (ITA) e Jia Tong Liang (PRC) #19 in PRO AM.

Sui 5.793 metri dell’Autodromo di Monza sarà indispensabile un perfetto set-up delle vetture date le caratteristiche decisamente particolari della pista definita “Il Tempio della Velocità”. Il lunghissimo rettilineo dei box porta alla staccata della prima variante, punto perfetto per i sorpassi dove occorrerà prestare attenzione ai contatti, specie nei primi giri. La Curva Biassono anticipa la seconda staccata, quella della Variante della Roggia, prima del tratto guidato delle due Lesmo e della Curva del Serraglio, in discesa. La veloce Variante Ascari anticipa il rettilineo opposto ai box, con la Curva Parabolica che riporta i piloti sulla partenza.

Il weekend si aprirà con le due sessioni di prove libere in pista alle 10:55 e alle 14.40 (GMT +2) di venerdì. Sabato alle 11:05 i piloti si sfideranno per il primo turno di qualifiche (Q1), mentre gara uno scatterà alle 15:45. Domenica alle 9:40 gli equipaggi torneranno in pista per la Q2, mentre gara due prenderà il via alle 14:15.

L’emittente italiana RAI Sport (CH 58 DTT) seguirà le gare con un palinsesto dedicato che verrà ufficializzato nelle prossime ore, mentre il sito web del campionato www.gtopen.net seguirà in live streaming sul web e sui social entrambe le sfide, con possibilità di commento in italiano.

International GT Open | Classifica Team
1. Luzich Racing pt. 75; 2. Imperiale Racing pt. 73; 3. BMW Team Teo Martín pt. 55; 4. RS Racing pt. 29; 5. Ombra Racing pt. 28

International GT Open | Classifica Piloti
1. Mikkel Mac pt. 86; 2. Andrés Saravia – Fran Rueda pt. 77; 3. Giovanni Venturini – Jeroen Mul pt. 72; 4. Alessandro Pier Guidi pt. 70; 5. Damiano Fioravanti pt. 55; 6. Daniele Di Amato pt. 55; 7. Marco Cioci pt. 52; 8. Riccardo Agostini – Rik Breukers pt. 50; 9. Andrea Montermini pt. 50; 10. Kang Ling pt. 42

International GT Open | Classifica Piloti Pro AM
1. Fabrizio Crestani – Miguel Ramos pt. 63; 2. Tom Onslow-Cole – Valentin Pierburg pt. 58; 3. Marcelo Hahn pt. 45; 4. Bradley Ellis – Oliver Wilkinson pt. 38; 5. Alexander West – Michele Rugolo pt. 37; 6. Allam Kodhair pt. 33; 7. Jia Tong Liang – Raffaele Giammaria pt. 27; 8. Stefano Costantini – Alberto Di Folco pt. 21; 9. David Perel – Rinat Salikhov pt. 12; 10. Alan Hellmeister pt. 12

International GT Open 2018 | Calendario Gare
13-15 Aprile – Estoril (P)
4-6 maggio – Paul Ricard (FRA)
8-10 giugno – Spa-Francorchamps (B)
6-8 luglio – Hungaroring (H)
31 agosto-2 settembre – Silverstone (GB)
21-23 settembre – Monza (ITA)
19-21 ottobre – Barcelona (ESP)

Imperiale Racing rafforza la sua leadership al Nürburgring con la quarta vittoria stagionale nel Lamborghini Super Trofeo Europa 2018

18.07.2018 – Una spettacolare vittoria in gara uno e un secondo posto in gara due hanno caratterizzato il weekend appena trascorso per Imperiale Racing, impegnato sul circuito del Nürburgring (GER) per il penultimo appuntamento stagionale del Lamborghini Super Trofeo Europa 2018.

Il team italiano, in lotta sia per la classifica piloti che per quella team, era arrivato sul circuito tedesco determinato a confermare le ottime prestazioni di Spa-Francorchamps in uno degli appuntamenti chiave della stagione 2018 ed ha affidato il compito agli equipaggi titolari composti da Vito Postiglione (ITA) e Karol Basz (PL) #44 in PRO, Davide Venditti (ITA) e Massimo Mantovani (ITA) #53 in PRO AM e Hans Fabri (NL) #88 in LC al volante delle Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO.

Il livello prestazionale degli equipaggi Imperiale Racing è stato da subito molto positivo, con i piloti che hanno migliorato i loro parziali tra la prima e la seconda sessione di libere preparandosi per le qualifiche del sabato mattina. In Q1, Postiglione ha portato la #44 al quarto posto al termine di una sessione davvero molto serrata in 1’58.581. Mantovani ha chiuso la sessione con un 2’00.840 che gli è valso la settima posizione in PRO AM mentre Fabri sulla #88 ha avuto maggiori difficoltà ad interpretare le caratteristiche del tracciato classificandosi al settimo posto in LC.

Grandi emozioni in Q2 con Basz che in 1’58.765 ha conquistato una strepitosa pole position, la terza della stagione per l’equipaggio #44. Più complessa la sessione per gli altri due equipaggi: al volante della #53 Venditti ha chiuso in 2’02.306 al decimo posto in PRO AM mentre Fabri ha confermato la settima posizione di classe con la sua #88.

Lo spettacolo è proseguito in gara uno. Sulla #44, Postiglione ha perso qualche posizione nelle caotiche fasi della partenza, cercando di evitare pericolosi contatti nelle prime curve, ma ha poi impostato il suo stint su un ottimo ritmo che gli ha permesso di recuperare fino al secondo posto prima di fermarsi ai box per il cambio pilota. Basz ha quindi completato il capolavoro e con uno spettacolare sorpasso su Perez (#71) nella prima parte del suo turno di guida si è issato in prima posizione, conquistando sotto alla bandiera a scacchi la quarta vittoria stagionale per l’equipaggio.

Bella anche la rimonta della #53. Mantovani prima e Venditti poi hanno trovato un ottimo passo in entrambi gli stint che ha permesso loro di rimontare due posizioni e centrare la quinta posizione in PRO AM. Positiva la prestazione di Fabri, che scattato dalla settima posizione in LC ha interpretato al meglio la pista tedesca ed ha chiuso al quinto posto di classe al volante della #88.

La battaglia per il campionato è proseguita in gara due. Basz ha difeso con grande determinazione la leadership alla prima staccata e nel corso di tutto il suo stint dagli attacchi di Daniel Zampieri sulla vettura #5. Dopo la finestra del cambio pilota Postiglione non è però riuscito a conservare la leadership rientrando in pista subito a ridosso di Altoè che ha rimpiazzato a sua volta Zampieri. Il pilota Imperiale Racing ha dato prova ancora una volta di tutto il suo valore, cercando a ripetizione di artigliare il primo posto fino a quando, dopo un’escursione sull’erba, ha preferito non rischiare ulteriormente e ha chiuso al secondo posto, conquistando punti importanti per la classifica piloti che vede ora Postiglione-Basz in testa con un margine salito a 10 lunghezze su Altoè.

In PRO AM gara complicata per la #53 con Venditti e Mantovani che hanno dovuto lottare in mezzo allo schieramento chiudendo comunque al decimo posto di classe dopo una prestazione lineare. Ancora positiva la gara di Fabri, che sulla #88 ha recuperato nuovamente due posizioni replicando il risultato di gara uno con il quinto posto in LC.

Imperiale Racing tornerà in pista per il gran finale del Lamborghini Super Trofeo Europa 2018 dal 15 al 18 novembre a Vallelunga (ITA), dove l’ultimo round della stagione sarà concomitante alle Finali Mondiali Lamborghini 2018.

Lamborghini Super Trofeo Europe 2018 | Calendario Gare
21-22 aprile – Monza (ITA)
19-20 maggio – Silverstone (UK)
23-24 giugno – Misano (ITA)
27-28 luglio – Spa-Francorchamps (B)
➤ 15-16 settembre – Nürburgring (GER)
15-18 novembre – Vallelunga + World Final (ITA)

Prosegue al Nürburgring la sfida di Imperiale Racing nel Lamborghini Super Trofeo Europa 2018

13.09.2018 – Dopo più di un mese di pausa si riaccende il prossimo fine settimana la stagione di Imperiale Racing nel Lamborghini Super Trofeo Europa 2018 per il penultimo appuntamento in programma al Nürburgring (GER).

Sullo storico circuito tedesco, alle porte di Norimberga, il team italiano schiererà le Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO affidate ai tre equipaggi titolari composti da Vito Postiglione (ITA) e Karol Basz (PL) #44 in PRO, Davide Venditti (ITA) e Massimo Mantovani (ITA) #53 in PRO AM e Hans Fabri (NL) #88 in LC.

L’obiettivo è quello di continuare la lotta per il titolo piloti e quello team dopo l’emozionante round di Spa-Francorchamps, al termine del quale Postiglione-Basz guidano la classifica PRO con quattro punti di vantaggio su Altoè mentre Imperiale Racing è terza nella classifica team a quattro punti dal secondo posto.

La doppia gara sul tracciato del Nürburgring sarà quindi di sicuro interesse e si consumerà sul circuito GP con i suoi 5.148 metri e 16 curve. Il rettilineo di partenza porta i piloti in uno dei tratti più caratteristici dell’intera pista, ma Mercedes-Arena dove, soprattutto nei primi giri, si accenderanno le consuete bagarre. La prima parte della pista si contraddistingue per le due importanti staccate della Ford Kurve e del tornante Dunlop, in discesa. Il tracciato si fa poi decisamente più veloce nella seconda parte, dove il ritmo è spezzato dalla successione di RTL e Wartsteiner Kurve. L’ultimo tratto, prima della Coca-Cola Kurve che riporta sul rettifilo principale, impegnerà i piloti nella tecnica chicane NGK, altro punto interessante per i sorpassi.

Il programma del weekend inizierà venerdì con il doppio turno di prove libere alle 11:15 e alle 16:05 (GMT +2) di un’ora ciascuno. Sabato i piloti torneranno in pista per le due sessioni di qualifica, Q1 e Q2, a partire dalle 10:30, prima di sfidarsi in gara uno prevista alle 15:35. Gara due scatterà invece domenica alle 13:00.

Come di consueto entrambe le gare saranno seguite in live streaming dal sito ufficiale www.squadracorse.lamborghini.com/live-streaming e dalla pagina Facebook @LamborghiniSquadraCorse.

Lamborghini Super Trofeo Europe 2018 | Classifica team
1. Antonelli Motorsport pt. 52; 2. Bonaldi Motorsport pt. 44; 3. Imperiale Racing pt. 40; 4. VS Racing pt. 16; 5. MSG Motorsport pt. 16

Lamborghini Super Trofeo Europe 2018 | Classifica piloti PRO
1. Postiglione-Basz pt. 83; 2. Altoè pt. 79; 3. Pull-Snoeks pt. 62; 4. Galbiati-De Narda pt. 57; 5. Zampieri pt. 54

Lamborghini Super Trofeo Europe 2018 | Calendario Gare
21-22 aprile – Monza (ITA)
19-20 maggio – Silverstone (UK)
23-24 giugno – Misano (ITA)
27-28 luglio – Spa-Francorchamps (B)
➤ 15-16 settembre – Nürburgring (GER)
15-18 novembre – Vallelunga + World Final (ITA)

Imperiale Racing sul podio di Vallelunga nel Campionato Italiano Gran Turismo 2018

11.09.2018 – Un terzo posto in gara due al termine di un weekend decisamente spettacolare ha chiuso l’impegno di Imperiale Racing sul circuito di Vallelunga (ITA), terzultimo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo 2018.

Il team italiano, presente sul circuito Piero Taruffi per una seconda gara spot nella massima serie tricolore per vetture Gran Turismo, si è confermato grande protagonista con le Lamborghini Huracán GT3 affidate agli equipaggi composti da Vito Postiglione (ITA) e Franck Perera (FRA) #16, Raffaele Giammaria (ITA) e Jia Tong Liang (PRC) #36.

Fin dalle prove libere i piloti Imperiale Racing hanno segnato tempi di assoluto valore, confermando l’ottimo livello di performance anche nelle due sessioni di qualifiche. In Q1 Perera, al debutto con il team italiano, ha dimostrato ancora una volta di essere uno dei principali specialisti sul giro secco, fermando i cronometri in 1’31.324 e conquistando la terza posizione in griglia al volante della #16. Liang, sulla #36, ha invece chiuso la sua prestazione in 1’32.143 con l’ottavo miglior tempo.

In Q2 spettacolare battaglia per la pole position. Sulla #36 Giammaria ha fermato i cronometri in 1’30.899 ed ha mancato la partenza in prima posizione per soli 63 millesimi dopo una sessione emozionante che lo ha visto confrontarsi con Zampieri (Lamborghini Huracán GT3 #63) e Fisichella (Ferrari 488 Evo #27). Alle sue spalle ottima la qualifica di Postiglione, quarto al volante della #16 in 1’31.12.

Gara uno ha preso il via davanti ad un pubblico numeroso e appassionato. Sulla #16 Perera ha avuto subito uno spunto vincente ed ha infilato l’Audi R8 LMS #7 di Matti Drudi artigliando nelle primissime battute il secondo posto. Il pilota francese ha mantenuto la posizione per tutto il suo turno di guida fino alla sosta ai box per il cambio pilota. Rientrato in pista al quarto posto in relazione all’handicap tempo di 20 secondi per i risultati nel weekend del Mugello, Postiglione si è reso protagonista di una strepitosa battaglia a tre con Drudi e Fisichella nella parte finale della gara. Il pilota Imperiale Racing ha difeso con grande esperienza la posizione dagli attacchi della Ferrari 488 Evo #27 ed ha chiuso al quarto posto sul traguardo.

Più sfortunata la gara della #36. Liang ha evitato pericolosi contatti nelle concitate fasi iniziali e ha mantenuto la posizione fino al cambio pilota, consegnando la vettura al compagno di equipaggio. Giammaria è rientrato in pista determinato a recuperare, ma nel tentativo di sopravanzare la Lamborghini Huracán GT3 #19 di Lorenzo Veglia, il pilota Imperiale Racing ha messo due ruote sull’erba, tradito da un cambio di direzione dell’avversario, ed è finito in testacoda attraversando tutta la via di fuga e rischiando il contatto con lo stesso Veglia. A quel punto il team ha preferito ritirare la vettura per verificare eventuali danni e prepararsi per la seconda gara.

Altrettanto spettacolare gara due. Postiglione ha preso il via sulla #16 ed ha subito scalato una posizione ai danni di Giammaria. I due piloti si sono quindi resi protagonisti di una bella battaglia, con Giammaria che è tornato davanti a ridosso della finestra dei pit-stop. Rientrato in pista dopo aver scontato l’handicap tempo di 5 secondi, Perera ha superato il compagno di colori Liang per il terzo posto e ha progressivamente ridotto il distacco Lamborghini Huracán GT3 #63 di Altoè senza trovare un varco per il sorpasso. Il francese ha così chiuso ottimamente al terzo posto sotto alla bandiera a scacchi, centrando il podio alla prima gara con Imperiale Racing.

Sulla #36, dopo il bellissimo stint di Giammaria, salito al terzo posto a ridosso del cambio pilota, Liang è rientrato nel mezzo della bagarre ed è sceso al quarto posto a favore di Perera. Con grande personalità il pilota cinese ha difeso la posizione fino alle concitate fasi finali, quando è stato costretto al ritiro per un problema tecnico a poche curve dal traguardo.

Spettacolare weekend di Imperiale Racing a Silverstone nell’International GT Open 2018

04.09.2018 – Due secondi posti assoluti e un terzo posto in PRO AM hanno coronato il weekend appena trascorso per Imperiale Racing, impegnata a Silverstone (UK) nel terzultimo appuntamento stagionale dell’International GT Open 2018.

Il team italiano ha saputo interpretare al meglio la tecnica pista britannica, confermandosi assoluto protagonista con tutte e tre le Lamborghini Huracán GT3 affidate a Giovanni Venturini (ITA) e Jeroen Mul (NL) #63, Riccardo Agostini (ITA) e Rik Breukers (NL) #25, in categoria PRO, Raffaele Giammaria (ITA) e Jia Tong Liang (PRC) #19 in PRO AM.

Il weekend si è aperto con i buoni riscontri cronometrici delle prove libere che hanno permesso agli equipaggi di trovare un ottimo bilanciamento delle vetture in vista della sfida inglese. La prima sessione di qualifiche è entrata nel vivo con l’esaltante prestazione di Breukers, capace di portare la #25 al secondo posto in 1’58.701 a soli nove centesimi dalla pole. Ottima la qualifica di Venturini, che sulla #63 ha fermato i cronometri in 1’58.898 con il quarto miglior tempo ad un soffio (sette centesimi) dalla terza piazza. Soddisfazione anche per Giammaria, che sulla #19 ha svettato in PRO AM con un 1’59.305 che lo ha visto chiudere in sesta posizione assoluta.

Positiva anche la Q2 di domenica mattina. Sulla #63 Mul ha chiuso in 1’58.673 con il terzo miglior tempo dopo un’altra intensa battaglia sul filo dei centesimi. Sesto posto per Agostini, che ha chiuso in 1’59.281 la sua prestazione al volante della #25, mentre Liang ha faticato a trovare il migliore feeling sulla pista britannica e ha chiuso in 2’00.858 con il ventiduesimo posto assoluto e decimo in PRO AM.

In gara uno si sono subito accese le emozioni. Breukers è scattato con determinazione dalla prima fila e ha difeso la posizione della #25 dalle bagarre dei primi giri, mantenendo la seconda piazza fino al pit-stop. Agostini è rientrato in pista all’undicesimo posto dopo aver scontato i 25 secondi di handicap tempo in corsia box e ha iniziato a segnare tempi di grande valore pur in mezzo al traffico chiudendo al nono posto assoluto.

Prestazione decisamente importante quella della #63. Venturini ha conservato il quarto posto nel corso di tutto il suo stint, guidando con determinazione nelle bagarre dei primi giri e restando sempre in contatto con i primi. La strategia di fermarsi per primo al pit-stop si è poi rivelata azzeccata, consentendo a Mul di rientrare in pista al secondo posto per un’entusiasmante rimonta fino a ridosso del leader della gara Marco Cioci sulla Ferrari 488 GT3 #52. Solo la bandiera a scacchi ha fermato la rincorsa quando Mul era ormai arrivato a quattro decimi di gap.

Gara molto positiva per la #19. Giammaria ha guidato con grande esperienza il primo stint, e il feeling pressoché perfetto con la Lamborghini Huracán GT3 gli ha permesso di allungare il proprio turno di guida fermandosi negli ultimi minuti della finestra regolamentare. Liang ha così preso il volante in lotta per il podio PRO AM e ha concretizzato il secondo podio consecutivo dopo quello dell’Hungaroring con il terzo posto di classe e l’undicesimo assoluto sotto alla bandiera a scacchi.

In gara due Mul ha battagliato nelle prime concitate fasi con la Lamborghini Huracan GT3 #27 guidata da Crestani per il terzo posto, prima di fermarsi per il cambio pilota penalizzato da dieci secondi di handicap tempo in seguito al secondo posto ottenuto in gara uno. Entusiasmante il secondo stint di gara con Venturini che negli ultimi giri si è portato a ridosso della Mercedes AMG GT3 #16 guidata da Marcelo Hahn mettendo pressione all’avversario che a poche curve dalla fine ha lasciato strada complice una foratura. L’equipaggio Imperiale Racing ha così chiuso nuovamente al secondo posto nonostante l’handicap tempo, conquistando punti fondamentali per la classifica Piloti che vede i piloti ora al terzo posto con 72 punti a 14 dal leader Mikkel Mac e a soli 5 dalla coppia di piloti BMW Rueda-Saravia.

Notevole anche la progressione della #25 con Agostini prima e Breukers poi che hanno condotto con grande esperienza i rispettivi turni di guida, difendendo la posizione e scegliendo insieme al team un’ottima strategia per il pit-stop, penalizzato anche nel loro caso da 10 secondi di handicap per i risultati positivi ottenuti all’Hungaroring. La loro prestazione si è conclusa con il quinto posto assoluto sotto alla bandiera a scacchi.

Un contatto nel corso del primo giro tra Liang e la Audi R8 LMS #96 di Oliver Wilkinson, poi sanzionato con una penalizzazione, ha costretto il pilota della #19 in testacoda sull’erba, obbligandolo poi a ripartire dal fondo del gruppo. Nonostante la grande determinazione, proseguita anche nel turno di guida di Giammaria, l’equipaggio ha chiuso al diciottesimo posto, decimo in PRO AM.

Imperiale Racing tornerà in pista per l’atteso appuntamento italiano di Monza (ITA) in programma dal 21 al 23 settembre prossimi.

International GT Open | Classifica Team
1. Luzich Racing pt. 75; 2. Imperiale Racing pt. 73; 3. BMW Team Teo Martín pt. 55; 4. RS Racing pt. 29; 5. Ombra Racing pt. 28

International GT Open | Classifica Piloti
1. Mikkel Mac pt. 86; 2. Andrés Saravia – Fran Rueda pt. 77; 3. Giovanni Venturini – Jeroen Mul pt. 72; 4. Alessandro Pier Guidi pt. 70; 5. Damiano Fioravanti pt. 55; 6. Daniele Di Amato pt. 55; 7. Marco Cioci pt. 52; 8. Riccardo Agostini – Rik Breukers pt. 50; 9. Andrea Montermini pt. 50; 10. Kang Ling pt. 42

International GT Open | Classifica Piloti Pro AM
1. Fabrizio Crestani – Miguel Ramos pt. 63; 2. Tom Onslow-Cole – Valentin Pierburg pt. 58; 3. Marcelo Hahn pt. 45; 4. Bradley Ellis – Oliver Wilkinson pt. 38; 5. Alexander West – Michele Rugolo pt. 37; 6. Allam Kodhair pt. 33; 7. Jia Tong Liang – Raffaele Giammaria pt. 27; 8. Stefano Costantini – Alberto Di Folco pt. 21; 9. David Perel – Rinat Salikhov pt. 12; 10. Alan Hellmeister pt. 12

International GT Open 2018 | Calendario Gare
13-15 Aprile – Estoril (P)
4-6 maggio – Paul Ricard (FRA)
8-10 giugno – Spa-Francorchamps (B)
6-8 luglio – Hungaroring (H)
31 agosto-2 settembre – Silverstone (GB)
21-23 settembre – Monza (ITA)
19-21 ottobre – Barcelona (ESP)